Garanzia Convenzionale e Polizza Assicurativa

FACCIAMO CHIAREZZA

La garanzia convenzionale e la polizza assicurativa sono entrambe strumenti che offrono protezione ai Consumatori, ma presentano alcune differenze importanti.

La Garanzia Convenzionale

La garanzia convenzionale è un’offerta aggiuntiva che il Venditore o il Produttore di un prodotto può offrire ai Consumatori. Copre generalmente i difetti di fabbricazione e di materiali del prodotto per un certo periodo di tempo, e può prevedere riparazioni gratuite o sostituzioni in caso di problemi. Inoltre, la propria azione è limitata alle condizioni del servizio che il Cliente/Consumatore sottoscrive e accetta nel momento della vendita del mezzo. La garanzia convenzionale è facoltativa; il consumatore può decidere se accettarla/richiederla o meno.

La Polizza Assicurata

La polizza assicurativa, invece, è un contratto stipulato tra un Consumatore e una compagnia di assicurazioni. Copre una vasta gamma di rischi, come ad esempio danni alla proprietà, responsabilità civile, infortuni personali o malattie. Il Consumatore paga un premio alla compagnia assicurativa per essere coperto da eventuali perdite o danni. La polizza assicurativa, nel mondo automotive, è obbligatoria. Il Consumatore/Acquirente che viene ad acquistare una vettura è dunque obbligato per legge a possederla.

IN SINTESI:

  • Obbligatorietà: sui mezzi usati è obbligatorio avere una polizza assicurativa, è consigliato avere una garanzia convenzionale.
  • Coperture: la polizza assicurativa riguarda la protezione del Consumatore da eventuali perdite o danni; verso di sé, verso il bene e/o verso terzi. La garanzia convenzionale invece, genericamente, riguarda la protezione del bene acquistato limitatamente alle condizioni di servizio sottoscritte.
  • Acquisto: la polizza assicurativa si attiva direttamente con una compagnia assicurativa, anche se per mezzo del Venditore. La garanzia convenzionale viene attiva con il Venditore, che usufruisce di una società terza per la gestione del servizio.